Assalto al postamat, torna la ‘banda del week-end’

poste italiane

PEZZE DI GRECO (BR)  –  Di sabato o di domenica. Puntuale come un orologio svizzero, torna a colpire la ‘banda del bancomat’, rispettando la cadenza settimanale. Nel mirino dei malviventi questa volta finisce lo sportello automatico dell’Ufficio postale di Pezze di Greco.

La frazione di Fasano rivive l’incubo di un’esplosione notturna ad un mese e mezzo dall’assalto al bancomat della filiale della banca di Credito Cooperativo di Locorotondo.

Approfittando del buio, i banditi hanno fatto saltare in aria il postamat di via Bertani: sono entrati in azione intorno alle 3 e mezzo della notte e come da copione, con l’ausilio del gas, sono riusciti a mandare in frantumi la cassaforte, mettendo le mani sul denaro. Il bottino, stando ad una prima stima, si aggirerebbe intorno ai 35.000 €.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Fasano e i colleghi della locale Stazione che hanno immediatamente avviato le indagini, senza però poter contare sul contributo di filmati, dal momento che l’Ufficio postale non è dotato di un sistema di videosorveglianza. Naturalmente, il sospetto è che si tratti del solito gruppo di malviventi che scorazza da settimane a bordo di un’Audi scura, scatenando il caos in provincia di Brindisi, ma anche nel leccese e nel tarantino. L’ultimo furto, da 40.000 €, risale al 25 maggio, quando è stata presa di mira a Villa Castelli la banca di Credito Cooperativo di S.Marzano, sempre con la stessa tecnica.

Si allunga quindi la lista delle banche e degli uffici postali depredati dalla famigerata banda, che ha già colpito a Cisternino, Torre Canne, Ceglie Messapica, Torre Santa Susanna, Fragagnano e Cavallino.