Spaccate in provincia: gioielli a Oria, ‘bionde’ a Cellino

Carabinieri

Notte di spaccate in provincia di Brindisi con due bande, non è chiaro se distinte e separate, in azione tra Oria e la relativamente vicina Cellino San Marco. Il primo episodio lo si è registrato nel centro federiciano dove ignoti a bordo di un’auto, intorno alle 3, hanno raggiunto la gioielleria ‘Di Noia’ di via Mario Pagano e, armati di piede di un bastone, hanno letteralmente mandato in frantumi la vetrina, asportando la merce esposta. Un colpo non particolarmente fruttuoso visto che il giovane proprietario, che da anni subisce furti e addirittura rapine, alla chiusura aveva assicurato in cassaforte i gioielli più preziosi.

Il bottino è, comunque, in via di quantificazione.

Da Oria, a Cellino, sono poco meno di 30 km. Si percorrono, di notte, senza traffico, in circa 30 minuti. E sarà forse un caso ma, proprio mezzora dopo dal colpo ad Oria, anche a Cellino si è verificata un’altra spaccata. Questa volta, ad essere presa di mira, una tabaccheria tra via Marconi e via Vittorio Emanuele. Qui, i componenti della banda, tre individui incappucciati immortalati dalle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza, hanno prima aperto la saracinesca con la fiamma ossidrica. Quindi, hanno trafugato il malloppo, tra sigarette e gratta e vinci, per un altro bottino in via di quantificazione.

Secondo quanto immortalato dagli occhi elettornici, la banda è fuggita a bordo di un Suv. Elementi importanti, per i carabinieri delle locali Stazioni e della Compagnia di Francavilla che, coordinati dal capitano Giuseppe Prudente, sono ora sulle tracce dei furfanti. Che la banda sia uno o addirittura due, poco conta i militari sono sulle loro tracce.