‘In grazia di Dio’, una piccola storia di felicità firmata Winspeare

film 'In grazia di Dio'0

TRICASE  (LE)  –  ‘In grazia di Dio’ è un film ‘fatto in casa’, come le cose buone impastate dalle mani delle nonne salentine. Ed Edoardo Winspeare non ha dubbi nel dire che è il più bel film che ha fatto ed è stato girato interamente a sud del Sud, tra Giuliano, Corsano, Tricase e Leuca.

Una famiglia di quattro donne perde tutto, la crisi divora la sicurezza economica ed il tenore di vita al quale erano abituate. Ma un appiglio c’è: affondano le mani nella terra e capiscono, decidono che da essa saranno salvate. La campagna diventerà il loro nuovo lavoro e la nuova casa.

Il film è prodotto da Saietta; il contributo più importante, senza il quale sarebbe stato impossibile realizzarlo, è della Banca Popolare Pugliese.

Hanno collaborato Apulia Film Commission e l’assessorato regionale alle Politiche Agricole.

Le scene parlano della quotidianità di ognuno di noi: si chiacchiera all’ombra di un albero, seduti ad un tavolo con la tovaglia di plastica, lo scirocco che soffia tra i capelli.

Gli attori sono tutti ‘di giù’, come dice il regista di Depressa. Le quattro protagoniste sono Anna Boccadamo, Barbara De Matteis e poi la moglie di Winspeare Celeste Casciaro e la giovane figlia di lei, Laura Licchetta.

Sabato sera, in occasione della fine delle riprese, si fa festa grande a Giuliano con tanto di banda. 

[portfolio_slideshow]


Foto di Antonio Castelluzzo