In manette lo spacciatore della movida

Valentino Mellone

LECCE  –  Una serie di lamentele da parte dei residenti del centro storico leccese, hanno fatto scattare dei controlli serrati da parte della Polizia. I cittadini si sono rivolti direttamente al questore denunciando gli effetti molesti della movida nelle ore notturne: ubriachi, schiamazzi, rifiuti abbandonati per strada.

I controlli eseguiti dagli agenti hanno già dato un primo risultato: l’arresto in flagranza di reato di uno spacciatore che operava in via Ascanio Grandi, nei pressi di un locale molto frequentato.

In manette è finito Valentino Mellone, leccese di 25 anni. Come nascondiglio della droga che poi andava a prelevare per i suoi clienti, aveva scelto un’abitazione abbandonata. È li che gli agenti, nascosti all’interno, lo hanno sorpreso.

Ne è nata una colluttazione con calci e pugni, ma alla fine il ragazzo è stato ammanettato. Sul posto è stata trovata una busta con 40 grammi di marijuana e 40 di hascisc. In casa gli agenti gli hanno trovato altri 200 grammi della stessa sostanza.