Rapina e pestaggio in un bar del centro, presi 2 brindisini in trasferta

112

FRANCAVILLA FONTANA (BR)  –   Fanno irruzione, armati di pistola poi rivelatasi giocattolo e con volto coperto da passamontagna, in un bar di Francavilla, mettono al tappeto il proprietario e suo figlio, trafugando circa 300 € in contanti, e poi fuggono via.

Ma vengono bloccati dai carabinieri che, prontamente allertati dalle due vittime, riescono ad arrestarli. Finiscono in manette, in flagranza di reato, due giovanissimi brindisini, Antonio Faggiano e Giacomo Basile, entrambi 20enni ed incensurati, ritenuti colpevoli della rapina perpetrata, alle 3 di mattina, in un noto bar del centro di Francavilla Fontana. I due rapinatori hanno infatti preso di mira il Caffè Noir di corso Umberto, a circa 100 metri da Castello Imperiali.

Il duo ha fatto irruzione nel locale, a quell’ora privo di clienti. Pur armati di pistola, i due non hanno intimorito Antonio Milone, titolare del bar e un suo amico che, rifiutandosi di collaborare, sono stati presi letteralmente a pugni. Quindi, i due, arraffati 200 € custoditi in un portafogli, sono fuggiti via. Antonio, però, non si è perso d’animo: dopo aver allertato i carabinieri è salito sulla sua auto e ha inseguito i furfanti, in fuga a piedi tra le vie del centro storico. In pochi secondi, sul posto, anche due pattuglie dei carabinieri della Stazione e dell’aliquota radiomobile che, dopo un breve inseguimento, hanno quindi bloccato i criminali, recuperando la pistola, giocattolo ma privo di tappo rosso, i due passamontagna e la refurtiva.

Per i giovani, pizzaioli del capoluogo adriatico in trasferta nel capoluogo per delinquere, sono così scattate le manette e a stretto giro, anche una passeggiata, per ora solo andata, verso il carcere di via Appia, ora a disposizione dell’Autorità giudiziaria. 20 giorni di prognosi a testa, invece, per il barista e l’amico 20enne brindisino, colpiti al volto e medicati presso il pronto soccorso dell’ospedale ‘Camberlingo’. La loro prontezza di riflessi ha contribuito, unita alla operatività dei 4 carabinieri, nel mettere sotto scacco i due giovani rapinatori.