Interrogata la mamma pusher: “L’ho fatto per necessità”

Paola Caputo

TAVIANO (LE)   –   Resta ai domiciliari giovane mamma di Taviano, Paola Caputo, 24 anni, arrestata dai militari dell’aliquota radiomobile di Casarano durante un servizio di controllo con mezzo chilo di eroina in auto, per detenzione e spaccio di droga.

Si è svolto nelle scorse ore, davanti al giudice delle indagini preliminari Simona Panzera, l’interrogatorio di convalida dell’arresto della donna che ha spiegato di aver agito per necessità.

Una voce anonima le avrebbe telefonato, per chiederle di andare a recuperare lo stupefacente da un uomo che l’aspettava nel parcheggio del parco commerciale di Cavallino. Da lì avrebbe dovuto raggiungere – sempre secondo quanto ha dichiarato la donna – una stradina di Taviano ma proprio all’ingresso del paese, la sua corsa è terminata davanti ai carabinieri.

A tradirla è stato il suo stesso nervosismo. E così, dopo un’accurata perquisizione dell’abitacolo, i carabinieri hanno recuperato la sostanza stupefacente nascosta in un pantalone di tuta arrotolato in una busta. In tutto 514 grammi di eroina per un valore di oltre 10.000 €.