Caso Ilva, Archinà ai domiciliari

Girolamo Archinà

TARANTO  –  Il gip di Taranto Patrizia Todisco ha concesso, per motivi di salute, gli arresti domiciliari all’ex dirigente dell’Ilva Girolamo Archinà. A questi, il 15 maggio, è stato notificato un secondo provvedimento restrittivo in una delle indagini sull’Ilva proprio nel giorno in cui sarebbe dovuto uscire dal carcere di Taranto, dov’era detenuto dal 26 novembre 2012.

Assieme ad Archinà nei giorni scorsi è stato arrestato, tra gli altri, il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido.