Ilva, interrogato Florido: respinge le accuse

florido-

TARANTO  –   Gianni Florido ha risposto a tutte le domande dei giudici. È durato tre ore l’interrogatorio in carcere del presidentedimissionario da ieri della Provincia di Taranto, arrestato mercoledì nell’ambito dell’operazione ‘Ambiente svenduto’.

Al gip Patrizia Todisco ha detto di non aver mai fatto pressioni – questa è l’accusa nei suoi confronti, che proprio la Todisco ha formulato – su dirigenti provinciali per favorire l’Ilva.

Florido è difeso dall’avvocato Petrone che non ne ha chiesto la scarcerazione, ma il trasferimento agli arresti domiciliari.

Non avrebbero, invece, risposto alle domande l’ex assessore provinciale all’Ambiente Conserva e l’ex consulente Ilva Archinà.