Tentata estorsione alle pompe funebri: gli arrestati confessano

tribunale

LECCE  –  Hanno confessato e ammesso le loro responsabilità Mirko Pagano, 28 anni, Fabio Frisenda, di 31, entrambi di Copertino e Marco Sederino, 28 anni, di Porto Cesareo, accusati di una tentata estorsione ai danni del titolare di un’agenzia di pompe funebri di Copertino.

L’interropgatorio di garanzia si è svolto in mattinata davanti al gip Giovanni Gallo, che aveva firmato l’ordinanza di custodia cautelare. Avrebbero agito perchè in condizioni economiche piuttosto precarie.

Il loro Collegio difensivo è costituito dagli avvocati Laura Alemanno, Pantaleo Cannoletta e Gabriele Valentini.