Parcheggi ex ENEL, la Commissione Urbanistica accende un faro

parcheggio ex ENEL

 

LECCE  –  Parcheggio ex ENEL, la soluzione ancora lontana. La questione è stata affrontata in Commissione Urbanistica. Sono passati più di 10 anni dall’affidamento dei lavori alla ditta da parte del Comune di Lecce e ancora oggi la struttura è in fase di realizzazione, senza una data di consegna precisa.

Per questo i componenti della Commissione Urbanistica hanno chiesto all’Assessorato pertinente di attivare tutte le procedure, anche attraverso il settore avvocatura, per sollecitare la ditta a fare presto. Anche perchè gran parte della programmazione strategica dell’Amministrazione comunale, in materia di mobilità e traffico, è legata a doppio filo alla realizzazione dei parcheggi di interscambio.

C’è di più, i commissari vogliono capire bene se le responsabilità siano ascrivibili a Palazzo Carafa o a SGM. Di ex ENEL, 1.500 mq di superficie sono destinati al pubblico, in particolare la fascia lungo viale De Pietro, mentre i 3.000 mq interrati resteranno in uso al privato.

I consiglieri, in particolare il capogruppo di Lecce Bene Comune Carlo Salvemini, che l’Amministrazione entri già in possesso dell’area a lei destinata. D’altra parte però il passaggio delle convenzione con il privato non è tranquillizzante, poichè la cessione delle aree al pubblico, è scritto, avverrà dopo la dichiarazione di agibilità. Anche per questo gli uffici si attiveranno presto per venire a conoscenza dello stato dei lavori.

Per Carlo Salvemini: “Sbalordisce l’impreparazione del dirigente in Commissione sulla questione e sulle scadenze. Ricordo che il permesso a costruire risale al 2001, oggi è il 2013. Oggi speravamo di essere aggiornati, cosa che non è avvenuta. Aspettiamo anche l’esito dell’incontro dell’Assessorato con l’impresa”.