Proposta di abolizione degli obblighi sulle case della 167: più valore sul mercato

Palazzo Carafa

LECCE  –  La Commissione Lavori pubblici approva la liberalizzazione dei parametri di edilizia residenziale di iniziativa privata. Le case ex 167 che ora sono sul libero mercato. Il PDL a Palazzo Carafa esulta: un importante passo sociale.

La delibera andrà in Consiglio comunale, ma c’è già una forte sponsorizzazione da parte della maggioranza. Accade insomma che il privato potrà, a seconda della classe dell’immobile e il pagamento di 1.000 o 2.000 €, liberare la casa dai parametri di edilizia residenziale, insomma gli interessati potranno mettere sul libero mercato le proprie abitazioni, nelle aree ex 167, senza sentirsi incatenati da vincoli di riferimento minimi e massimi.

In termini economici questo significa una lievitazione, dal 10 al 20% in più dell’attuale valore dell’immobile. Sulla questione interviene il presidente della Commissione Urbanistica, Angelo Tondo: “Il PDL ha fortemente sostenuto, in Commissione Patrimonio, la liberalizzazione dei parametri di edilizia residenziale di iniziativa privata. Questo, perchè siamo convinti che eliminarli comporta un notevolissimo vantaggio sul valore dell’immobile per chi è proprietario di una casa nelle aree dell’ex zona 167. È un intervento meritevole quello dell’Amministrazione comunale. Un passo sociale importante nei confronti della comunità e di quelle fasce sociali oggi proprietarie di queste abitazioni. La liberalizzazione dei parametri, che è stata discussa e approvata in Commissione questa mattina, avrà certamente ricadute positive in termini economici e sociali”.