Quarta: “Sulla Lupiae situazione insostenibile”

Lupiae Servizi

LECCE  –  Il monito dei Revisori dei conti all’Amministrazione e ai vertici delle partecipate, Lupiae in particolare, arriva in Commissione Bilancio del Comune di Lecce. Nel resoconto 2012, i Revisori dedicano un’ampia pagina alle partecipate.

Sia SGM che Lupiae non hanno trasmesso al Collegio i bilanci del 2012. Ma se la società di gestione multipla chiude in attivo, grazie anche alla presenza del privato, Lupiae, a totale capitale pubblico, è un colabrodo. Le perdite registrate negli ultimi anni denotano, dicono i Revisori, una gestione non attenta del budget che il Comune mette a disposizione.

Per questo, è scritto nel resoconto, occorre maggiore attenzione sia degli amministratori che dei vertici della partecipata nella gestione della società, il problema dunque sarebbe strutturale. La situazione della Lupiae non è più sostenibile poichè ci sono esercizi in perdita. Per questo i Revisori hanno fissato per il 30 giugno una nuova riunione per verificare l’andamento dei conti, per scongiurare una chiusura in perdita a fine anno.

Fra le soluzioni che i Revisori inseriscono nelle conclusioni c’è anche la messa sul mercato di Lupiae, se continuano le sostanziali perdite. Insomma, tutt’altro che rosee le condizioni in cui versa la partecipata di Palazzo Carafa che ha chiuso i due esercizi precedenti in rosso. I revisori sono chiari, occorre essere più vigili e attenti. Una presa di posizione forte che arriva a pochi giorni dalle dichiarazioni del Direttore generale sui conti, quasi risanati, della municipalizzata.

I Revisori, insomma, smentirebbero il Direttore generale. Lupiae rischia il default. Revisori chiedono inoltre, attraverso una lettera indirizzata anche al Sindaco, maggiore rispetto e collaborazione dei vertici delle partecipate che sembrerebbero fare muro di fronte alle richieste del Collegio. Fra le richieste anche l’istituzione di un ufficio ad hoc per monitorare l’andamento delle municipalizzate.