In giro in bici nonostante gli arresti, polacco torna in carcere

in bicicletta

LECCE   –   Era sottoposto agli arresti domiciliari eppure se ne andava in giro in bicicletta per le vie di Lecce. Per questo un polacco di 29 anni è tornato in carcere. La sua presenza nei pressi di viale dell’Università non è sfuggita agli agenti delle Volanti nonostante il ragazzo alla vista della Polizia avesse cercato di nascondere il volto dietro un cappellino.

Per lui è scattato l’arresto.