SMS minacciosi al Sindaco, Consales: “Non mi faccio intimorire”

Mimmo Consales

BRINDISI  –  Consales è tranquillo. Il Sindaco di Brindisi non si lascia intimidire dalle minacce ricevute qualche ora fa via sms. Minacce che galleggiano nel pantano della Multiservizi. “Ti faccio fare una brutta fine”, è il contenuto del messaggio indirizzato al primo cittadino che il giorno dopo commenta l’episodio riportando l’attenzione sull’aspetto occupazionale.

Minacce verbali sono state rivolte anche al Capo di Gabinetto del Comune, Angelo Roma, e al Consigliere comunale centrista Massimo Pagliara.

E’ il sintomo di una situazione molto delicata, legata all’imminente privatizzazione della Multiservizi, fino ad oggi una delle principali società partecipate del Comune di Brindisi. Nella giornata di giovedì i Capigruppo si sono riuniti in conferenza e hanno approvato la revoca dell’Amministratore della Multiservizi Teodoro Contardi.

Un provvedimento richiesto dal Sindaco sulla base di presunti errori di gestione. Ciò che viene contestato all’Amministratore è l’assenza di trasparenza in materia di assunzioni, e il mancato pagamento di crediti vantati dal Comune. Questioni che rendono ancora più intricato il nodo Multiservizi e che surriscaldano il clima in città.