Inchiesta TAP, si indaga per danneggiamento

percorso gasdotto TAP

SAN FOCA (LE) –  Nuovi elementi si aggiungono nell’inchiesta sul gasdotto TAP. Riguardano l’ipotesi di reato, finora rimasta indefinita, per il fascicolo aperto sulla scrivania del PM Antonio Negro, che ha infatti ipotizzato l’accusa di danneggiamento, per il momento ancora a carico di ignoti.

L’inchiesta è partita dopo gli esposti presentati dai pescatori di San Foca, che hanno lamentato la rottura delle reti durante le fasi di ispezione condotte per conto della multinazionale TAP, tra gennaio e febbraio.

Per accertare se ci sono state conseguenze anche sui fondali, verrà inviata una squadra di sommozzatori della Capitaneria di porto di Otranto.