Tifosi in fibrillazione pronti ad invadere Bergamo

Antonio Toma

LECCE   –   Sale con l’avvicinarsi dell’ultima giornata di campionato, la tensione e le aspettative tra i tifosi… domenica pomeriggio a Bergamo il Lecce si giocherà l’ultima carta che ha in mano per centrare la promozione diretta in Serie B.

Un risultato che riscatterebbe sul piano pratico probabilmente non ancora su quello morale, la doppia retrocessione subita che dalla Serie A ha proiettato la squadra giallorossa in Lega Pro. Partita nella partita, gara a distanza giocata sul filo dei nervi, Lecce e Trapani dall’alto dei 61 punti conquistati in classifica si ritrovano al termine della stagione regolare a giocarsi il tutto per tutto una contro l’altra. I siciliani hanno il leggero vantaggio di vantare una migliore differenza reti rispetto ai giallorossi il che permette alla squadra di Boscaglia di avere un minimo margine di errore che invece la squadra di Toma non può permettersi assolutamente.

Il Tecnico Toma è concentratissimo, i giocatori sono concentratissimi, allo stesso tempo in casa Trapani nonostante la partenza anticipata per un ritiro salva nervi, l’ambiente appare in fermento per un finale che di scontato non offre nulla. Lo spettro di quanto accaduto lo scorso anno ancora aleggia a Trapani. A Lecce il fermento è tradotto in un cauto ottimismo, l’impresa è possibile, lo pensano in molti ma lo dicono in pochi e a bassa voce. La scaramanzia lo impone.

Dal Salento, dovrebbero essere almeno 300 i tifosi che partiranno per lo stadio ‘Atleti azzurri d’Italia’. Mezzi privati, da soli o in comitive, i tifosi si organizzano come meglio possono. Anche le associazioni si muovono nella stessa direzione, tra organizzazioni di pullman un continua tam tam di messaggi attraverso i social network, per stimolare i tifosi a ‘invadere Bergamo’.

Lecce quindi ora più che mai, dopo l’aggancio in classifica, crede nel sorpasso e non potrebbe fare altrimenti a questo punto.

I giocatori del Lecce a Bergamo potranno contare sul sostegno di almeno mille supporters, pronti a riversarsi a Bergamo da ogni zona d’Italia facendo sentire la squadra giallorossa a casa. La carica dagli spalti non mancherà dunque, d’altronde nel corso della stagione i tifosi del Lecce sono stati presenti ovunque. L’entusiasmo tradotto in aspettative si registra anche durante gli allenamenti della squadra. Una settantina di tifosi infatti durante uno degli ultimi allenamenti hanno chiesto e ottenuto il permesso di accedere al ‘Via del Mare’ per incitare la squadra e chiedere l’ultimo sforzo per la promozione diretta.

Paura e speranze si alternano secondo un copione collaudato quando si tratta di giocarsi la gara della vita. La squadra di Toma è pronta alla sfida, mancheranno Chevanton e Di Maio squalificati, Foti alle prese con il ben noto infortunio, per il resto sarà il tecnico a dettare le regole ai suoi per battere un Albinoleffe che pur non dovendo chiedere nulla al campionato non sarà in vena di fare regali.