Ferrarese: “Con i tagli del governo, noi in provincia solo guardiani del faro”

ferrarese

BRINDISI  –  “Solo oggi, dopo essermi sgolato per 6 mesi a spiegare che con l’abolizione della nostra provincia e con gli altri tagli per milioni di euro imposti dal governo, non avremmo più’ potuto programmare e realizzare nulla, tutti mi danno ragione”.

E’ quanto ha scritto sulla sua pagina Facebook, l’ex Presidente della Provincia e leader di Noi Centro Massimo Ferrarese. “Purtroppo però – ha continuato Ferrarese – non è finita ed accadrà anche quanto avevo detto il giorno delle mie dimissioni.

Il Commissario con questi maledetti tagli ad una piccola provincia, non potrà più spendere un euro per il turismo, per il marketing, per i servizi, per l’Università, per il Teatro, per le strade, per le scuole, per la sicurezza, per i fitti degli immobili, per i progetti, per nuove assunzioni, per le manutenzioni, per le assicurazioni stradali e per le società partecipate.

Immaginate quindi – ha concluso Ferrarese – cosa avrebbero dovuto fare oggi il Presidente della Provincia insieme a 30 Consiglieri provinciali e 10 Assessori con un ulteriore ed inutile costo per la collettività. Saremmo stati solo i ‘guardiani del faro’”.