Droga tra Merine e Ostuni, 3 condanne e 2 assoluzioni

tribunale

LECCE  –  Tre condanne e due assoluzioni in abbreviato per 5 dei 13 imputati coinvolti nell’operazione ‘Animal House‘ e accusati di spaccio e associazione per delinquere dedita al traffico di sostanze stupefacenti. La pena più dura, a 6 anni e 4 mesi di reclusione e 7.000 € di multa è stata inflitta ieri dal Giudice dell’Udienza Preliminare Simona Panzera, a Cristian Micelli, 34 anni di Merine; Roberto Mirko De Matteis, 37 anni di Merine – figlio dell’ergastolano Bruno De Matteis – è stato invece condannato a 6 anni di carcere e 6.000 € di multa; 4 anni e mezzo di reclusione sono stati infine inflitti a Pierluigi Bascià, 21 anni di Lecce.

Assolti, invece, “per non aver commesso il fatto”, i due ostunesi Cosimo Lottatore, 61 anni e Francesco Paolo Ungaro, 41.