Recuperati 200 chili di rame rubato, 2 arresti

rame sequestrato

GALLIPOLI (LE)  –  Due persone arrestate in flagranza per ricettazione e 200 chili di cavi di rame rubati recuperati. L’operazione è dei Finanzieri di Gallipoli che hanno intercettato i due mentre a bordo di una Mercedes 220 viaggiavano lungo la Statale 274.

L’auto è stata bloccata per un normale controllo all’altezza dello svincolo per Taviano e la refurtiva è stata trovata nel bagagliaio. I cavi tranciati erano all’interno di 5 sacchi di  juta e plastica.

Presentavano evidenti segni di bruciatura per rimuovere la gomma che li avvolgeva. Un escamotage usato sia per rendere immediatamente commerciabile il rame, sia per ostacolarne l’individuazione della provenienza.

I sacchi inoltre erano bagnati. I cavi elettrici erano stati da poco raffreddati con un getto d’acqua per consentirne l’immediato trasporto.

Alla guida della Mercedes, Giovanni Carafa, 59enne di Nardò, accanto a lui il tunisino Ben Sodok Guendlin, 44enne, illegalmente presente sul territorio italiano. Sono stati entrambi arrestati.