Moto contro bici, nello scontro muore un 35enne

ospedale 'Perrino'

TUTURANO (BR)  –  Ancora sangue sulle strade del brindisino che, a 24 ore di distanza dalla morte del 76enne Antonio Cucci, piangono un altro decesso. Poco dopo le 19, nel tremendo impatto tra una moto ed una bicicletta,ha perso la vita il 35enne di Tuturano Leonardo Menga, passeggero di una Honda Goldwing  1500 guidata dal cugino 41enne Dino  Menga.

Il mezzo, per cause ancora in corso d’accertamento, nei pressi della stazione di servizio Tamoil di via Stazione, a Tuturano, è entrato in rotta di collisione con la bicicletta condotta dal 80enne del posto Enrico Marino, rimasto gravemente ferito e trasportato d’urgenza, insieme al centauro, all’Ospedale ‘Perrino’ di Brindisi.

Nulla da fare, invece, per Leonardo, macellaio molto conosciuto della frazione, morto sul colpo in seguito all’urto del cranio con l’asfalto. La violenza dell’impatto ha reso inutili i soccorsi dei paramedici del 118, sul posto insieme agli agenti della Polizia Municipale del Comando di Brindisi e i Carabinieri della locale Stazione.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, suffragata dalle testimonianze raccolte, il sinistro sarebbe stato causato da un mix di velocità e circostanze, con la bicicletta sbucare all’improvviso  da una traversa per poi ritrovarsi di fronte  alla grossa moto che, quindi, non ha potuto evitar l’impatto.

I Vigili Urbani, coordinati dal Comandante Teodoro Nigro, hanno comunque effettuato  i rilievi che determineranno l’esatta dinamica dell’incidente e, quindi, attesteranno eventuali responsabilità. Gravi, invece, le condizioni dei due feriti, ricoverati nel reparto Rianimazione del nosocomio del capoluogo adriatico.

Rabbia e sgomento nella piccola frazione, dove Leonardo era molto conosciuto e figlio di un noto macellaio. La sua morte arriva a poche ore di distanza dal decesso di Cucci, il geometra  brindisino in pensione vittima nel pomeriggio di lunedì, del terribile e fatale scontro tra il suo scooter e una Lancia Lybra, avvenuto sulla Statale 7.