Lecce, con l’Albinoleffe serve una prova di forza, Zappacosta: “Speranza flebile”

Giacomo Zappacosta

LECCE  –   Rimuovere i rimpianti, soprattutto quelli più recenti. A Bergamo contro l’Albinoleffe, il Lecce deve assicurarsi l’ultima vittoria della stagione regolare. Serve una prova di forza. Bergamo e Cremona, dove giocheranno Lecce e Trapani, saranno più vicine di quanto si pensi. Le notizie sull’andamento delle partite rimbalzeranno in tempo reale sia all”Atleti azzurri d’Italia’, sia allo ‘Zini’ di Cremona.

L’ultima giornata di campionato lancia Lecce e Trapani allo sprint per la promozione diretta e la Cremonese per la volata play-off. I grigiorosi nutrono infatti una flebile speranza per accedere agli spareggi promozione. L’Albinoleffe, avversario dei giallorossi, non ha invece più niente da chiedere al campionato. I blucelesti sono fuori dalla corsa play-off, ma non per questo renderanno la vita difficile alla formazione leccese. Per i tifosi salentini lo stadio bergamasco rappresenterà ancora una volta una tappa importante per le sorti di una stagione che nessuno poteva pensare si potesse concludere all’ultimo respiro.

Il Lecce di Lerda ha dilapidato un vantaggio marcato sulle inseguitrici; la squadra consegnata a Toma doveva sbagliare il meno possibile e purtroppo lo ha fatto nei tempi sbagliati: contro il Trapani in casa e domenica scorsa alVia del Mare’ contro il Carpi nella giornata in cui i siciliani subivano l’alt dalla Reggiana. “Abbiamo forse sbagliato l’approccio – ha detto Zappacosta –  ora speriamo in un altro miracolo, ma non dipende più da noi”.

La squadra trapanese, al termine della partita flop contro la Reggiana, è stata contestata dalla propria tifoseria e l’aria pesante ha consigliato la dirigenza di portare la squadra in ritiro con largo anticipo, alla ricerca della tranquillità necessaria per preparare la partita nel migliore dei modi e tagliare il traguardo della promozione diretta senza la battaglia dei play-out che costarono la serie B ai siciliani.

Discorso simile per la squadra giallorossa che ormai da diverse settimane, e non per i malumori dei tifosi, si allena a porte chiuse.

Il Tecnico Toma ha nuovamente a disposizione Esposito e Giacomazzi – che hanno scontato il turno di squalifica – mentre si fermeranno Chevanton e Di Maio.

Domenica prossima Toma dovrà rivedere la difesa. Il reparto arretrato sarà precettato a dovere già in settimana dopo la brutta prova del primo tempo contro il Carpi. Un doppio colpo che ha sollevato molto stupore dopo le prove senza macchia per cinque partite e la striscia di imbattibilità della difesa che si è interrotta a Bolzano, per di più su calcio di rigore. “Non diamo la colpa solo alla difesa”, conclude Zappacosta.