La Puglia rispetterà il patto di stabilità interno, ma congela quello ‘verticale’

sede REGIONE PUGLIA

BARI   –    La giunta regionale ha emanato le direttive che consentiranno di rispettare il patto di stabilità interno per il 2013. Con la delibera viene stabilito che la spesa regionale sia indirizzata verso le spese obbligatorie di funzionamento, al cofinanziamento nazionale dei fondi strutturali ed agli interventi finanziati con le risorse liberate della programmazione comunitaria 2000-06 al fine di non incorrere in perdita di risorse europee e – per la parte residuale – ripartita con prioritaria destinazione agli interventi in materia di lotta alla povertà e al disagio sociale e al sostegno dell’occupazione, in particolare giovanile.

Non sarà, invece, attuabile il patto regionale ‘verticale’ di stabilità.