Inchiesta Primario Neonatologia, archiviazione ma si pensa a revocare il concorso

Tribunale Penale - LE

LECCE    –    Un’archiviazione sì, ma accompagnata da 4 pagine di motivazioni su presunte irregolarità amministrative relative al concorso per il posto di Primario del reparto di Neonatologia del ‘Vito Fazzi’ di Lecce.

Arriva al capolinea, dunque, l’inchiesta della Procura che indagava per abuso d’ufficio e omissione o rifiuto di atti d’ufficio.

Il decreto di archiviazione è stato disposto dal GIP  Cinzia Vergine su richiesta del PM Ennio Cillo.

Tutto nasce, un anno e mezzo fa, da un esposto anonimo. Il concorso era stato indetto nel novembre 2008, avrebbe dovuto concludersi entro fine luglio 2009.

La Commissione ha terminato la valutazione due anni dopo con una terna di finalisti comprendente i medici Adriano Bove, Oronzo Forleo e Giuseppe Presta. Quest’ultimo aveva ottenuto le migliori valutazioni, per i 22 anni maturati in Pediatria e Neonatologia a Brindisi e a Tricase.

Nonostante l’archiviazione, tuttavia, nelle motivazioni allegate emergono rapporti di conoscenza personale e diretta tra i membri della Commissione giudicatrice e i candidati. Motivo per cui la ASL sta meditando, ora, di procedere comunque alla revoca di quel concorso e all’indizione di uno nuovo.