Il balletto degli sprechi della Fiera del Levante, altro che rilancio!

Paolo Pagliaro

La relazione dell’ex della Fiera del Levante Presidente Viesti? L’autoproclamazione del fallimento di tutto il piano di rilancio. La situazione in cui versa la Fiera del Levante di Bari è a dir poco drammatica. Una situazione catastrofica sotto ogni punto di vista.

Al buco in bilancio da 5 milioni di euro, si aggiungerebbero ad aggravare una gestione fallimentare, 10 milioni di debito verso i fornitori e 4 verso le banche.

Un autentico fallimento altro che rilancio della Fiera del Levante come lo stesso Governatore Vendola propagandava. Un epilogo scontato per una gestione ‘ballerina‘ che non ha fatto altro che produrre un mare di debiti mettendo in ginocchio anche tante imprese che ruotavano intorno all’ente.

La Fiera del Levante e la sua ‘allegra’ gestione si è rivelata una fornace di spreco di denaro pubblico e già più volte abbiamo segnalato lo spreco di ben 16 milioni stanziati dalla Regione per il nuovo padiglione, e ora scopriamo altri piccoli capitoli di spesa tipo gli 84.000 € spesi per una missione di ‘brand reputation’ a Tirana in occasione del centenario della Repubblica albanese, compresi 18.000 € per donare un albero di ulivo e 16.000 per far arrivare (da Melfi) il tecnico che ha realizzato l’impianto di irrigazione.

Ma nel lungo elenco di spese compaiono anche 152.000 € di consulenze ‘istituzionali’ (oltre 118.000 di consulenze per l’organizzazione di mostre), 122.000 per bozzetti pubblicitari, 46.000 € di gadget, 124.000 € di spese di rappresentanza.

Numeri che contrastano con un ente che vede i suoi ricavi crollare.

Ancor più intollerabile l’atteggiamento dell’ex Presidente Viesti che insieme al Direttore generale Leonardo Volpicella, responsabile della compilazione dei bilanci, avrebbe richiesto l’approvazione del documento da lui presentato agli altri amministratori.

Ed ora? Pronto un altro provvedimento di emergenza, un ennesimo provvedimento-tampone che servirà solo a nascondere la polvere sotto il tappeto di una Regione Puglia che dimostra di fare acqua da tutte le parti.

Paolo Pagliaro

Coordinatore Regionale MIR Puglia

Pres. Movimento Regione Salento