Dalla ex moglie per scovare l’amante, nei guai 40enne di Leverano

carabinieri

PORTO CESAREO (LE)  –   Resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato, violazione di domicilio, percosse e minacce. Queste le accuse di cui dovrà rispondere Enea Mangia, 40enne originario di Leverano, che  nel primo pomeriggio di oggi, si è introdotto nell’abitazione della ex moglie – dalla quale ha avuto una figlia – a Porto Cesareo, certo di scovare il nuovo compagno della donna.

Accecato dalla gelosia ha messo a soqquadro la casa, strattonando la propria ex fino a farla cadere, per poi danneggiare l’auto dell’attuale  compagno della donna, parcheggiata all’esterno.

Fuggita di casa insieme alla figlioletta, è stata proprio l’ex moglie ad allertare i Carabinieri della locale Stazione.

Il 40enne colto da malore per il forte stato di agitazione, è stato poi trasportato al ‘Fazzi’ di Lecce.