Ritrovato con un coltello nella pancia, grave giovane squinzanese

'Vito Fazzi'

LECCE  –   E a Squinzano, questa volta nel pomeriggio, un altro grave episodio. Un uomo di 49 anni è stato trovato dai vicini di casa con un coltello conficcato nell’addome. Hanno allertato subito il 118 che arrivato sul posto ha prelevato l’uomo agonizzante e lo ha trasportato subito al ‘Vito Fazzi’ dove i medici lo hanno sottoposto ad un intervento per la rimozione della lama rimasta per tutto il tempo nello stomaco.

Rimuoverla avrebbe significato provocare una pericolosa emorragia.

Dalle prime indagini sembra che il 49enne abbia fatto tutto da solo. Un tentativo di suicidio, quindi, dopo aver provato a tagliarsi la gola.

L’episodio in via Anime alle 17 del pomeriggio.