A Monteroni è guerra sugli scrutatori

seggio elettorale

MONTERONI (LE)   –   La campagna elettorale a Monteroni si scalda sugli scrutatori e tra sorteggi e nomine, il Sindaco uscente da una parte e gli altri 3 candidati dall’altra si fronteggiano a colpi di accuse. Sui 900 iscritti nelle liste, i 44 scrutatori sono stati nominati direttamente dal Sindaco uscente Lino Guido, ricandidato, fresco di vittoria alle Primarie, con un vero e proprio atto di forza.

I suoi tre avversari per la lista Monteroni Bella, Progetto Civico Unito e Movimento 5 Stelle lo hanno giudicato un atteggiamento inammissibile ed antidemocratico e sono scesi in piazza compatti per contestarlo.

La replica del Sindaco Guido non si fa attendere: “Non abbiamo fatto che applicare la legge –  dice  – e per la scelta degli scrutatori il sorteggio non è contemplato. Durante la Commissione ognuno avrebbe potuto nominare, hanno preferito alzarsi e abbandonare l’Aula”.

E poi commenta: “Sono azioni pretestuose che stanno creando un clima d’intimidazione insostenibile che presto segnalerò formalmente al Prefetto