Impiccato ad un termosifone, turista inglese si toglie la vita

Ostuni

OSTUNI (BR)   –   Ad Ostuni, nella splendida cornice della ‘città bianca’, si era recato in compagnia della moglie, in vacanza, magari alla ricerca di una felicità perduta tra la drammatica morsa della depressione.

Che poi, di nuovo, all’improvviso, si è riaffacciata, con forza, durante la scorsa notte quando un 54enne turista inglese, F. A. M, è stato ritrovato senza vita dalla compagna all’interno del bagno delal camera occupata dalal coppia presso l’Hotel Ostuni Palace, morto suicida con il collo stretto da una corda legata al termosifone.

Nessun dubbio, nessun mistero per gli inquirenti che coordinati dal Pubblico Ministero Raffaele Casto, e coadiuvati dal referto del medico legale hanno sgombrato il campo da qualsiasi ipotesi alternativa. L’inglese, secondo quanto raccontato dalla moglie e attestato dai suoi precedenti clinici, soffriva da tempo di forti crisi depressive.

I fatti intorno alle 2 di notte, quando l’uomo, mentre la moglie dormiva nella sua stessa camera, sis arebbe chiuso in bagno e, quindi, avrebbe messo in atto l’estremo gesto. La morte, per soffocamento, sarebbe arrivata pochi minuti dopo, nel silenzio della notte. Ad accorgersi del corpo è stata la consorte del 54enne che, una volta sveglia, non trovando il marito ha forzato la porta del bagno e ha fatto la drammatica scoperta.

Sul posto, insieme ad un mezzo del 118, i Carabinieri della locale Stazione, immediatamente allertati dal persona della struttura ricettizia. Quindi le indagini, rapide, e la scelta da parte del magistrato di non disporre l’autopsia. La salma del turista inglese è già stata ricosegnata alla famiglia.