Blitz nella scuola, il ritorno dei ladri di merendine

distributori merendine

FRANCAVILLA FONTANA (BR)  –  Un grande ritorno non esattamente auspicato e neppure, considerando i tempi, francamente prevedibile. Eppure, è accaduto di nuovo. I ladri di merendine, già balzati alle cronache francavillesi per una lunga sequela di furti invernali aventi per oggetto i distributori automatici di snack e bevande siti nelle scuole e negli uffici anche comunali, di Francavilla Fontana, sono tornati in azione nella notte di giovedì quando, forzando una delle finestre del piano terra, hanno fatto irruzione presso la Scuola Elementare ‘Aldo Moro’ di via Oratorio della Morte, in pieno centro, quello dell’intero Salento, in barba a telecamere, pattuglie e controlli più o meno serrati.

Gli ignoti malfattori, probabilmente due, si sono introdotti dopo la mezzanotte, quando l’intera zona è praticamente deserta, oltre che off limits per il traffico veicolare. Quindi, hanno raggiunto la macchinetta sita al piano terra dell’Istituto e con un modus operandi che ricorda da vicino quello utilizzato nei colpi invernali, hanno scassinato l’apparecchio, messo le mani sulla gettoniera al suo interno e quindi, arraffato le monetine al suo interno.

Un colpo grosso, considerando la tipologia. I ladri, infatti, sono fuggiti via con ben 300 €, segno evidente dell’arrivo del caldo e quindi della voglia di bevande ghiacciate. Ad indagare, sono ora i Carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana, veri e propri esperti per questo tipo di furti. Lo scorso febbraio, i militari misero fine alle scorribande del duo composto dai 20enni del posto Lucio Siena e Gianluca Paciullo, colti in flagranza di reato e ritenuti gli autori di almeno 5 colpi messi a segno nel giro di due mesi. Ora, però, la caccia si riapre. Con i segugi dell’arma a caccia del tintinnio delle monete trafugate e delle eventuali macchie di marmellata lasciate in giro dai ladruncoli.