“Università a Codacci Pisanelli, l’Apollo a Carmelo Bene”

Antonio Gabellone - Paolo Pagliaro

LECCE  –   Il dibattito sul nome da dare all’Ateneo salentino si allarga sempre di più e comincia a coinvolgere, oltre ad esponenti politici, istituzioni e uomini di cultura, anche pop star e gente comune. Mentre continua il pressing incessante delle istituzioni, la Provincia in prima fila e poi tantissimi Comuni, per chiedere l’intitolazione a Codacci Pisanelli, magistrato, statista e docente universitario a cui dobbiamo la nascita dell’Università a Lecce, qualcuno a suon di tweet, prova a mettere in campo anche qualche altro personaggio illustre della nostra terra: c’è chi propone Carmelo Bene e qualche professore universitario che opterebbe per il filosofo Giulio Cesare Vanini.

Il toto-nomi impazza in rete, ma il Presidente Gabellone interviene per evitare che si faccia confusione: “Va benissimo ricordare tante personalità, ma per l’Ateneo salentino nessuno potrebbe essere migliore di Codacci Pisanelli, perchè bisogna riconoscere che fu lui, grazie alle sue capacità di statista e al ruolo che ricopriva, che riuscì a farsi valere nelle sedi istituzionali giuste per ottenere l’Università a Lecce”. Dello stesso tenore l’intervento di tanti docenti universitari e uomini di cultura.

Paolo Pagliaro, Presidente del Movimento Ragione Salento, esprime viva soddisfazione “perchè finalmente si è aperto un dibattito sulla memoria dei nostri grandi salentini. Bene dev’essere valorizzato – continua il Presidente – ma sull’Università è necessario riconoscere i meriti al suo fondatore, altrimenti si rischia di fare confusione.

Il numero 1 del Movimento Regione Salento lancia un’idea nuova per ricordare Carmelo Bene: l’intitolazione dell’Apollo o del Politeama Greco, proprio perchè il Teatro ha il dovere di ricordare il Maestro.

“Abbiamo celebrato e ricordato costantemente la figura di Carmelo Bene – chiosa Paolo Pagliaro – promuovendo manifestazioni e altre iniziative, sono felice che si stia sviluppando il dibattito sui grandi nomi del nostro Salento, perchè anche le nuove generazioni possano ricordare. Bene è stato un grandissimo attore, scrittore, drammaturgo e poeta: anche lui merita di essere ricordato, ma è bene che lo si faccia attraverso l’intitolazione di un Teatro, il posto in cui lui ha dato il meglio di sè”.

Il Presidente Gabellone appoggia l’idea di Pagliaro: “Dedicare un Teatro è la cosa migliore – e ripete – l’Università ha un solo nome in lizza: Codacci Pisanelli”.