Estorsione, mesagnese arrestato a Rimini

carabinieri

MESAGNE (BR)  –   Spunta un mesagnese tra gli arrestati nell’operazione ‘Mirror’ eseguita dai Carabinieri del Comando provinciale di Rimini. Franco Tardio, 44 anni, è finito in manette insieme ad altre 20 persone.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, sarebbe al vertice di un’organizzazione finalizzata all’estorsione, alle rapine e al riciclaggio di denaro sporco.

Nello specifico, a Tardio e soci, i militari contestano i reati di di associazione a delinquere finalizzata all’estorsione, alla rapina,  alla detenzione e porto illegale di armi da fuoco e alla fittizia intestazione di beni a nome altrui; trasferimento fraudolento di valori, concorso in estorsione consumata e tentata; detenzione illegale e porto d’armi da fuoco; concorso in fittizia intestazione e riciclaggio.

Nell’ambito dell’operazione, le forze dell’ordine hanno anche sequestrato 18 società per il valore sociale complessivo di 220.000 €, 38 tra conti correnti e libretti di risparmio, 10 automobili di grossa cilindrata, un bar e due night club di Rimini e Riccione.