Attentato in via Pistoia, mistero dopo l’aggressione

Seat Marbella

LECCE  –   Prima l’aggressione, poi l’auto incendiata: se ci sia un collegamento fra i due episodi lo appureranno le indagini, fatto sta che un giovane cittadino straniero residente a Lecce, in via Pistoia, ha trascorso una notte decisamente movimentata.

Intorno alle 2, nella via della 167, sono arrivati i vigili del Fuoco di Lecce che hanno dovuto domare l’incendio di un’auto, una Seat Marbella, di colore nero.

Le fiamme hanno danneggiato la carrozzeria.

La prima ipotesi è quella di un incendio di natura dolosa, ma chiaramente gli accertamenti proseguiranno per eventuali conferme.

C’è però un altro piccolo particolare che potrebbe far propendere per la pista dolosa. La vittima, poco prima dell’incendio, avrebbe avuto un diverbio con un gruppo di ragazzi per via di un sorpasso non gradito. Il suo racconto, però al momento non ha avuto riscontri.

Ferito al volto si sarebbe rivolto ai Carabinieri e poi sarebbe anche andato in ospedale, salvo poi rinunciare alle cure dei medici per via della lunga attesa al Pronto Soccorso.

Se i due fatti siano in qualche modo collegati fra loro lo stabiliranno le indagini avviate dai Carabinieri.

Intanto, la Scientifica ha eseguito un sopralluogo in via Pistoia per raccogliere elementi utili ai fini investigativi.