Dimissioni Scoditti, la maggioranza: “Ripensaci”

Franco Scoditti

MESAGNE (BR)  –   La revoca delle dimissioni di Franco Scoditti dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. Entro il 4 maggio. Al ritorno del Sindaco di Mesagne, ormai, sembra mancare solo l’ufficialità. E in attesa della comunicazione istituzionale, i Segretari di partito della maggioranza mettono nero su bianco, l’invito rivolto al primo cittadino: rientrare a Palazzo dei Celestini, alla guida dell’Amministrazione comunale.

Cosimo Scalera per SEL, Alessandro De Nitto per il PD e Gino Vizzino per Noi Centro hanno firmato nella giornata di domenica il documento in cui viene ribadita la fiducia al Ssindaco e l’importanza di portare avanti l’esperienza amministrativa avviata tre anni fa. Tra le righe, anche il percorso da seguire e quindi le priorità da affrontare: il completamento delle opere pubbliche, l’ampliamento della zona PIP e la rigenerazione urbana dell’ex campo sportivo.

Remano in tutt’altra direzione, invece, le forze d’opposizione, contrarie al ritiro delle dimissioni del Sindaco. Per questo motivo il Centrodestra chiama a raccolta la cittadinanza nell’incontro che si terrà giovedì nell’Aula consiliare. La minoranza mesagnese invoca infatti le elezioni anticipate come soluzione per liberare la città da un’Amministrazione etichettata come dannosa. L’appuntamento del 2 maggio fa slittare dunque il Consiglio comunale, che molto probabilmente si terrà il 6 maggio.

E, intanto, cresce la curiosità sulle scelte future del Sindaco che potrebbe riproporsi con una giunta a 5, senza l’Assessore Pastore, reo di aver acceso la miccia della crisi a Palazzo di Città.