Accoltellamento a Palmariggi, l’aggressore resta in carcere

tribunale

LECCE  –  Resta in carcere Luigi De Pascalis, barista 52enne di Palmariggi accusato di aver accoltellato un suo parente, Angelo De Pascalis, 36enne, un passato da paracadutista ed un presente difficile, segnato dalla droga e da altri problemi.

 Lo ha deciso il GIP Vincenzo Brancato dopo l’interrogatorio di convalida che si è tenuto in mattinata.

L’indagato, assistito dall’Avvocato Luigi Corvaglia, ha dichiarato di non ricordare nulla. Ha anche spiegato di serbare vecchi rancori nei confronti della vittima, per via di un danneggiamento del bar e un presunto incendio dell’auto, subìti in passato.