Razzia di bancomat: da Cavallino a Torre S.Susanna, la stessa banda?

carabinieri

TORRE S.SUSANNA (BR)  –  Un altro bancomat fatto saltare  in aria col gas, un altro colpo messo a segno dai componenti della ‘banda dell’Audi‘, fuggiti via con 50.000 €. Preso di mira nella notte, lo sportello automatico del Banco di Napoli di Torre S.Susanna.

Intorno alle 4, gli abitanti di via Roma sono stati svegliati dal boato dovuto all’esplosione del bancomat e dall’allarme dell’istituto di credito. I malviventi hanno usato la stessa tecnica degli ultimi assalti ai danni degli sportelli bancari di Pezze di Greco, Torre Canne e Ceglie Messapica.

Un potente mix di etilene e ossigeno innescato all’interno del dispositivo che si è aperto consegnando nelle mani dei ladri un fiume di banconote, senza alcuna traccia di inchiostro, coperti da assicurazione. Bottino da 50.000 € che si unisce alle consistenti somme rubate nei precedenti furti. Sabato scorso, la ‘banda dell’Audi‘ aveva trafugato 70.000 € dal bancomat di Pezze di Greco dell’istituto di Credito Cooperativo Pastrengo. Subito dopo si erano dati alla fuga a bordo di un’Audi scura.

La stessa che potrebbero avere usato per il colpo notturno di Torre S.Susanna. In questo caso gli investigatori non hanno la possibilità di visionare filmati di telecamere di videosorveglianza, assenti nella zona. Si dovranno quindi attenere alle testimonianze dei residenti del quartiere che potrebbero aver visto qualcosa. Tuttavia, non sembrano esserci dubbi sugli autori del gesto. I Carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana e della locale Stazione, intervenuti sul posto, hanno immediatamente avviato le indagini e sono in contatto con gli agenti della Squadra Mobile di Lecce.  A Cavallino, infatti, intorno alle 3 della notte, è stato preso di mira con le stesse modalità lo sportello della Banca Apulia.