Senza stipendio da 4 mesi, guardie giurate in protesta

soldi

BRINDISI   –   Un’altra manifestazione di protesta, l’ennesimo manipolo di lavoratori che chiedono aiuto, per poter portare ‘il pane a casa’ alle loro famiglie. Ancora, il lato oscuro del fotovoltaico che dalle campagne sfonda la sottile vetrata del dramma occupazionale.

Il sit in dei lavoratori Italpol si fonda sulla mancata retribuzione delle mensilità, pari a 4 mesi, che vanno da gennaio ad aprile.

Denaro che i lavoratori chiedono nell’ambito dell’accordo stipulato tra Italpol e Tecnova. Di più. I dipendenti chiedono di entrare in mobilità ed usufruire degli ammortizzatori sociali per poter fare richiesta d’assunzione presso altri enti lavorativi.

Richieste legittime eppure, fino ad ora, cadute nel vuoto.

Un appello disperato dunque, vista la precaria situazione in cui le famiglie e i lavoratori stessi versano da tempo. E questa manifestazione sit in potrebbe essere solo la prima di una lunga serie se la situazione non dovesse cambiare.

 Bisogna smuovere le acque, dunque, bisogna dare un segnale o meglio, un aiuto concreto a un altro gruppo di uomini disperati che per combattere e risolvere i problemi economici e non solo, devono scendere in piazza e manifestare per far sentire la loro voce e la loro rabbia.