Allarme rosso sanità, le soluzioni della CGIL

ASL Brindisi

BRINDISI   –    Presso l’Auditorium dell’Istituto Alberghiero di via Appia si è svolto il convegno ‘Salute: Codice Rosso a Brindisi’  in cui sono state esposte le problematiche del sistema sanitario provinciale. Problematiche serie, pressanti, portate alla ribalta da lavoratori e medici.

Problematiche che  non accennano a finire e saranno portate all’attenzione dell’Assessore regionale del Welfare e delle Politiche della Salute Elena Gentile.

La disorganizzazione e i disservizi del settore sono stati i temi analizzati sotto la lente d’ingrandimento, come conferma il Segretario generale della Funzione Pubblica CGIL Antonio Macchia. Serve muoversi dunque per regalare ai cittadini un servizio migliore.

A finire nell’occhio del ciclone è, di fatto, l’intera dirigenza provinciale ASL. In primis, il Direttore Generale Paola Ciannamea che, in barba alle richieste di dimissioni arrivate da più parti, non è intenzionata a sguarnire la poltrona.