Processo Scazzi: ergastolo per Cosima e Sabrina

Sarah Scazzi

TARANTO  –  Delitto Scazzi: arriva la sentenza, durissima, per l’omicidio di Sarah, la 15enne di Avetrana strangolata e gettata in un pozzo il 26 agosto 2010. Ergastolo per Cosima Serrano e per la figlia Sabrina Misseri, accusate di omicidio volontario e soppressione di cadavere.

Questa la  decisione della Corte d’Assise che, inoltre, condanna Michele Misseri a 8 anni di reclusione, a 6 anni ciascuno, il fratello Carmine ed il nipote Mimino. Tutti e tre accusati  di soppressione di cadavere.  

La decisione è arrivata alla fine di un processo durato 15 mesi. 9 gli imputati.