Bancomat assaltato con esplosivo, colpo da 70.000 €

QuattroStelle

FASANO (BR)  –  Ancora un bancomat assaltato nel fasanese, ad una settimana esatta dal colpo, ‘macchiato dall’incostro’ di Pezze di Greco. Questa volta la ‘banda dell’Audi‘ porta via a colpi di esplosivo, ben 70.000 € e in Valle d’Itria, torna l’incubo spaccata. E che spaccata, visto che lo sportello automatico del Credito Cooperativo di Locorotondo sito in via Pastrengo a Pezze di Greco, è stato letteralmente aperto con un potente ordigno.

I fatti intorno la scorsa notte, quando tre individui incappucciati e a bordo di una berlina Audi di colore scuro hanno raggiunto la filiale dell’istituto di credito e hanno velocemente forzato la porta di ingresso che fa da accesso alla piccola anticamera dove è installato il bancomat.

Quindi, i malviventi hanno piazzato l’esplosivo e dopo il botto, hanno portato via circa 70.000 € in contati. Puliti e immacolati visto che il sistema di sicurezza che macchia le banconote non è entrato in funzione, proprio per via della deflagrazione. Mentre i ladri fuggivano, l’allarme portava sul posto residenti, curiosi e forze dell’ordine. Vigilanti e Carabinieri, al loro arrivo, hanno solo trovato le tracce, piuttosto evidenti, del passaggio del malfattori, abili a dileguarsi in una manciata di secondi.

I militari della Compagnia di Fasano, coordinati dal Capitano Gianluca Sirsi, hanno già acquisito le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza piazzate all’interno e all’esterno della banca e proseguono nelle indagini atte a risalire agli autori del colpo, con ogni probabilità gli stessi che, lo scorso sabato, buttarono giù un muro per portare via il bancomat della stessa banca, in quel di Torre Canne. In quel caso, le banconote , per un totale di 27.000 €, furono tutte o in gran parte macchiate dall’inchiostro indelebile. In questo caso, invece, il denaro è pulito, immacolato, perfetto. Come un furto messo in atto da veri professionisti della spaccata.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*