Appiccato incendio in un casolare di Monteroni, danni ingenti

vigili del fuoco

MONTERONI (LE)   –    L’incendio è stato devastante. I danni sono ingenti. Le fiamme, appiccate dolosamente, hanno letteralmente distrutto la mobilia, annerito le pareti e reso inagibili quasi tutte le stanze. Della casa di campagna di un pensionato 84enne di Monteroni, non resta che cenere e fuliggine.

Chi ha agito si è mosso con sicurezza non solo perchè la villetta sorge in mezzo alle campagne fra Monteroni e Copertino, in località ‘Torre del Saetta’, quindi lontano da occhi indiscreti, ma anche perchè evidentemente era a conoscenza del fatto che in casa non vi era nessuno.

Si tratta infatti di un casolare disabitato, utilizzato solo durante il periodo estivo, trasformato, durante la stagione invernale, in una sorta di deposito.

I Vigili del Fuoco hanno lavorato a lungo prima di avere la meglio sulla fiamme. Sul sul posto sono arrivati anche i Carabinieri della locale Stazione che, insieme ai colleghi della Compagnia di Lecce, hanno avviato le indagini.

Sin dalle prime battute gli investigatori hanno privilegiato la pista personale, leggendo il gesto come una sorta di atto vendicativo.
Hanno anche raccolto le dichiarazioni della vittima,un pensionato incensurato, che potrebbe aver fornito elementi utili per chiarire i contorni della vicenda.