San Donaci 2013, oggi il PDL svela il candidato

municipio san donaci

SAN DONACI (BR)   –   Amministrative 2013, per il Centrodestra di San Donaci è arrivato il momento della verità. Nelle prossime ore, infatti, i vertici cittadini incontreranno il Coordinatore provinciale azzurro Luigi Vitali e il ‘Commissario’ Italo Guadalupi per tirare le somme di un mese passato tra incontri, sondaggi, valutazioni.

E quindi, finalmente, annunciare il nome del candidato sindaco. L’unico papabile, al momento, è sempre Paolo Taurino, fondatore del Movimento 0831 di San Donaci, unica personalità disposta a scendere in campo in prima persona.

Eppure, sul nome di Taurino, diverse frange del PDL hanno posto una sorta di veto. Senza, però, fornire una valida alternativa.

E così, la sensazione è proprio quella che, alla fine, potrebbe spuntarla il giovane, l’uomo nuovo, il vero oppositore, in queste settimane, dell’Amministrazione uscente guidata dal Sindaco ricandidato del PD, Domenico Serìo. Ma non sarà un duello.

A dispetto, infatti, della popolazione di San Donaci, insufficiente per l’ipotesi ballottaggio, la quota dei candidati alla poltrona più ambita toccherà, come minimo, quota 4. Oltre a PD e Centrodestra, saranno della partita anche Marco Pecoraro, scelta del neonato movimento di stampo grillino, e Domenico Fina, candidato per la civica ‘Ridisegnare il futuro’.

Rumours dell’ultima ora. Le forze di Centro che fanno capo ad Antonio Panettella, dovrebbero condividere con il Centrodestra, lo stesso candidato.

In provincia di Brindisi una vera e propria novità, in antitesi al laboratorio Ferrarerse ma, evidentemente, in linea con la confusione politico sul piano nazionale e regionale.