Pass auto aboliti? Spuntano i permessi in deroga

Palazzo Carafa

LECCE  –    C’è chi proprio non vuol rinunciare a sostare comodamente e gratuitamente nei pressi di Palazzo Carafa. Campeggiano in Piazza Sant’Oronzo diverse autorizzazioni per pochi, privilegiati che, in barba al dibattito acceso degli ultimi tempi sui pass gratuiti al Comune di Lecce, alle proteste delle associazioni di categoria e tutela del cittadino e così via, continuano a parcheggiare l’auto a due passi dal Palazzo.

Con un’ordinanza il Sindaco aveva deciso di abolire questi privilegi ma, attenzione, solo per pochissimi, spuntano delle eccezioni. Testualmente: “In deroga alle ordinanze vigenti ed alla segnaletica esistente in Piazza Sant’Oronzo (area a ridosso di Palazzo Carafa) inerente il divieto di sosta a tutti i veicoli, ad esclusione di quelli di proprietà dell’Amministrazione comunale, autorizza il veicolo a sostare nell’area suddetta, dal lunedì al venerdì, con l’obbligo di esposizione della presente autorizzazione”.

La firma è quella dell’Ing. Sergio Aversa, ora in pensione, e la data risale all’8 novembre 2012. Se le auto che sostano nei pressi di Palazzo Carafa appartengano ad amministratori o dirigenti, questo non lo sappiamo.

Abbiamo contattato l’Assessore alla Mobilità e Traffico, Luca Pasqualini, non al corrente dell’esistenza di queste deroghe: “Verificheremo a chi appartengono queste autorizzazioni che, tuttavia, si differenziano dai comuni pass aboliti. Non si autorizza la sosta nello stallo blu a pagamento, ma solo nelle zone limitrofe a Palazzo Carafa”, conclude.

Al di là di tutto, c’è chi al Comune di Lecce, dice ‘no’ all’abolizione dei privilegi.

 

C’è chi dice no!