Misteriosa aggressione in città, indaga la Polizia

polizia

LECCE   –  Saranno i filmati, acquisiti da alcuni esercizi commerciali del posto, a chiarire il mistero dell’aggressione avvenuta ieri sera a Lecce in  via Marcianò, a due passi da Piazzale Rudiae. Un uomo è stato ferito con una coltellata alla coscia, nulla di grave per fortuna ma prima dell’accoltellamento, alcuni testimoni e gli stessi protagonisti di questa singolare vicenda, hanno detto di aver udito colpi di pistola.

E in effetti gli uomini della Scientifica al termine del sopralluogo, hanno recuperato un paio di bossoli che adesso stanno analizzando.
L’azione è stata rapida. Ma secondo la Polizia che ha avviato le indagini, ci sono alcuni aspetti da chiarire.
Le vittime sono due donne ed un uomo che avrebbero raggiunto la zona per restituire un mazzo di chiavi ad un’amica che abita lì.

Una delle due donne sarebbe entrata nel portone, dove c’erano due persone, una volta nell’ascensore, si sarebbe accorta della pistola fra le mani di uno dei due uomini. Non ha fatto in tempo ad avvisare gli amici che erano in macchina, perchè pochi secondi dopo sarebbero state esplose le pistolettate, in aria sembra, a solo scopo intimidatorio.

Poi, quasi a voler rimarcare che la coppia in auto si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato, uno dei due, dopo aver mandato in frantumi il finestrino, ha affondato la lama nella coscia dell’uomo che era alla guida.

Come dire, un avvertimento affinchè tenesse la bocca chiusa.