Fotovoltaico sui tetti, il TAR: “Vietato vietare”

TAR di Lecce

LECCE   –    Non si possono vietare i micro-impianti fotovoltaici sui tetti delle case, neanche nel centro storico. La decisione, destinata a far giurisprudenza, è della I Sezione del TAR di Lecce che si è espresso con una sentenza firmata da Antonio Cavallari sul ricorso di un cittadino di Campi salentina, che – assistito dall’Avvocato Pierluigi Portaluri – era insorto contro l’atto con il quale il Comune aveva vietato l’installazione di un impianto fotovoltaico per autoconsumo sulla terrazza dell’abitazione, situata nel centro storico di Campi.

La sentenza emessa oggi dal TAR, infatti, ribadisce che spetta alla Regione e non ai comuni l’individuazione delle aree non idonee all’installazione degli impianti fotovoltaici, che in base alle norme regionali non vanno vietati “a prescindere” sui tetti delle abitazioni, anche se ubicate nel centro storico.

“La decisione – commenta l’Avvocato Portaluri – coglie lo spirito che permea la normativa vigente: uno degli obiettivi è proprio quello di favorire,  per quanto possibile, la diffusione di micro-impianti integrati negli edifici, che quindi comportano un impatto sul territorio quasi nullo, evitando il consumo di suolo inedificato, divenuto una risorsa ormai scarsa e perciò da proteggere”.