Sbarco di immigrati a Gagliano, in 41 gettati in mare dopo la traversata. Si cercano in mare eventuali dispersi

QuattroStelle

S.MARIA DI LEUCA (LE)   –   Le operazioni di rintraccio e di identificazione sono durante per tutta la mattina. Si cerca di capire se all’appello manchi ancora qualcuno. Al momento sono 41 i profughi sbarcati all’alba a Santa Maria di Leuca, tutti uomini adulti, arrivati nel Salento, durante una traversata durata un’intera notte probabilmente a bordo di un potente gommone.

Solo uno scafo veloce infatti avrebbe potuto sbarcare il carico umano e poi dileguarsi senza lasciare traccia.

Appena scattato l’allarme le forze dell’ordine sono arrivate sul posto assistendo al triste spettacolo di decine di persone che a nuoto tentavano di raggiungere la riva. Gli scafisti avevano preferito gettarli in mare piuttosto che avvicinarsi pericolosamente alla riva, così da riprendere il largo immediatamente.

Indiani e pachistani, queste le nazionalità accertate da Polizia Provinciale e  Carabinieri di Tricase, che hanno provveduto a soccorrerli. Alcuni sono stati rintracciati a terra, molti erano ancora in acqua. Per due di loro è stato necessario anche il ricovero nell’Ospedale di Tricase.

In mattinata sono scattate anche le ricerche per rintracciare eventuali dispersi, gli altri sono stati trasferiti nel ‘Don Tonino Bello’ di Otranto.  

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*