Legata e imbavagliata in casa, Polizia sulle tracce dei banditi

polizia

S.CATALDO (LE)   –   Proseguono a 360°gradi, le indagini da parte degli agenti delle Volanti e del reparto Prevenzione e Crimine della Questura di Lecce per far luce sulla rapina messa a segno, nella serata di ieri, in una villetta nei pressi di San Cataldo, precisamente a ‘Villaggio Dario’, ad una manciata di km dalla marina leccese.

Ad essere presa di mira l’abitazione in via Del rosmarino di proprietà di una pensionata di 65 anni.

Tutto si è svolto in pochi minuti, subito dopo le 21. L’anziana si trovava da sola in soggiorno a guardare la tv, quando è stata circondata da tre uomini con il volto travisato da passamontagna, che l’hanno legata ad una sedia e si sono dati da fare per arraffare denaro e gioielli.

Pochi minuti per razziare preziosi e contante e, dopo aver slegato la poveretta, si sono dileguati, riuscendo a far perdere le proprie tracce. All’anziana non è rimasto altro da fare che dare l’allarme presso i vicini, dal momento che i tre le avevano sottratto il cellulare.

Dalle prime, confuse testimonianze della donna, pare che i tre fossero stranieri, slavi per la precisione. Le indagini, intanto, proseguono a tutto campo per individuare la banda, che non si esclude possa aver già messo a segno altre rapine, lo scorso febbraio, a Merine, Monteroni e Frigole.