Attentato a Lizzano, incendiate le auto del Sindaco di Sava

Dario Iaia

LIZZANO (TA)  –   Chi sia stato e perchè è ancora un mistero. Incendiate nella notte a Lizzano, le auto del Sindaco di Sava Dario Iaia e di sua moglie. È giunta poco dopo l’una la segnalazione ai Vigili del Fuoco, piombati sul posto per spegnere il rogo.

Sarebbe stata accertata la natura dolosa.

A quanto pare, infatti, l’incendio è stato appiccato da qualcuno. Le fiamme hanno distrutto una Jaguar e una Mercedes, le auto del primo cittadino di Sava e di sua moglie.

Danneggiato in parte, anche il box in cui erano parcheggiate le due vetture. Siamo in via Colonna a Lizzano. E sul posto sono arrivati anche i Carabinieri della Stazione locale e della Compagnia di pertinenza, quella di Manduria, al comando di Luigi Mazzotta.

I militari hanno effettuato tutti i rilievi ed avviato le indagini, a partire dalla raccolta di eventuali testimonianze e, in primis, dal racconto delle vittime. Racconto però che, stando ad alcune indiscrezioni, non avrebbe rivelato indizi o spunti particolari per le indagini.

Il Sindaco Iaia, Avvocato di 39 anni, è stato eletto l’anno scorso per la coalizione ‘Patto per Sava’. Tutto, al momento, farebbe pensare ad un vero e proprio attentato mirato, ma non sono da escludere altre possibili piste.

Tutta Lizzano come Sava, e non solo, sono al setaccio degli investigatori. È caccia ai responsabili. E c’è da rispondere poi a domande inquietanti. Perchè il gesto criminale è stato compiuto. E quale era lo scopo dei malviventi.