Mesagne senza Sindaco: Scoditti ufficializza le dimissioni

Franco Scoditti

MESAGNE (BR)   –    All’annuncio di sabato seguono i fatti. E’ ufficiale: Franco Scoditti non è più il Sindaco di Mesagne. Dopo le 13, il primo cittadino ha formalizzato le dimissioni, consegnandole al Presidente del Consiglio comunale Fernando Orsini.

Ma il Sindaco ha a disposizione 20 giorni per cambiare idea.

Ora lo scenario a mesagne si complica: il PD è spaccato, l’intero centrosinistra è in subbuglio, e c’è attesa per l’incontro del direttivo PD, previsto in serata. L’auspicio tra i sostenitori di Franco Scoditti è che all’interno del Partito Democratico si arrivi ad un chiarimento definitivo, che porti a un ripensamento del primo cittadino. “Questo l’unico modo per evitare il black-out amministrativo”, secondo l’Assessore Gino Vizzino, esponente di Noi Centro, che ha difeso a spada tratta il Sindaco, confermando pieno sostegno alla sua attività: “La decisione di Scoditti è frutto degli attacchi strumentali piovutigli addosso dal fuoco amico – commenta Vizzino – convinto che lo strappo si possa ricucire a breve per il bene del paese”.

Parole di solidarietà anche da SEL che ha puntato il dito contro la Segreteria cittadina del PD: “Abbiamo assistito a un ingiustificato impeto disfattista che ha colto l’attuale dirigenza locale che, dopo aver sfiduciato la compagine assessorile con la richiesta di azzeramento, ha deriso il suo Sindaco, reo di non aver adottato e imposto la linea del suo partito”, spiega Cosimo Scalera.

Dichiarazione in linea con l’area minoritaria del PD che nelle scorse ore aveva invitato Scoditti a ritirare le dimissioni, andando oltre le tensioni interne al partito. Ma così non è stato. Scoditti ha lasciato la fascia tricolore mettendo la parola fine alla sua esperienza di Sindaco.