La petizione per Codacci Pisanelli raggiunge le mille adesioni

G. Codacci Pisanelli

LECCE  –   Un registro che cresce ogni giorno sempre più. La petizione per l’intitolazione dell’Università del Salento a Giuseppe Codacci Pisanelli ha raggiunto le 1000 firme! Si mescolano i nomi di semplici cittadini con personalità che hanno sposato l’idea di veder luccicarela targhetta con su impresso il nome del suo fondatore.

Le firme provengono dal mondo accademico in generale e quello politico.

Dal Sindaco di Tricase a quelli di Lecce e Brindisi, abbandonando steccati politici si sono ritrovati nella comune causa di giusto riconoscimento alla storia, perchè la famiglia Codacci Pisanelli ha scritto la storia non solo del Mezzogiorno, dell’Italia e del diritto.

Autore del Codice Civile del 1865, è stato il primo Guardasigilli del Regno d’Italia, Giuseppe Codacci Pisanelli, nonno dell’omonimo nipote.

Un bell’editoriale del Senatore Giorgio de Giuseppe sul Nuovo Quotidiano di Puglia, oltre che a fornire un importante lezione di storia e attualità, spiega perchè sia giusto intitolare l’Università del Salento a Giuseppe Codacci Pisanelli, figlio di Alfredo, era un docente universitario, deputato e Sottosegretario di Stato.

Durante il 2° conflitto mondiale combattè da ufficiale di Cavalleria senza trascurare gli studi e la ricerca, come testimoniano numerose pubblicazioni. Quando nel 1946 venne eletto nell’Assemblea Costituente, Giuseppe era già un’autorità nel suo campo, proprio per questo che la Democrazia Cristiana lo designò fra i suoi rappresentanti nella Commissione dei 75, la quale aveva il compito di predisporre il testo della Costituzione.

E di fatto è suo l’articolo 77 che consente al governo di emanare provvedimenti con forza di legge in casi di urgenza e necessità, ossia il Decreto Legge.

Al Salento, Giuseppe Codacci Pisanelli, ha donato il diritto allo studio. Secondo De Giuseppe intitolare l’Università non è, quindi, soltanto una doverosa manifestazione di gratitudine, un invito ai salentini ma una doverosa manifestazione di gratitudine e un invito a saper costruire il futuro come seppero fare in passato.

Una richiesta è stata inviata al Rettore e al Senato Accademico di Lecce in occasione del centenario dalla sua nascita. Ma una primo invito venne formulato già tre anni fa, quando Bari intitolava con tanto di Presidente della Repubblica, la propria Università a Moro.

Ma il Rettore rispose che non era il caso di seguire le iniziative di Bari. Chissà se oggi i tempi non siano diversi, per un principio, quello di giusto riconoscimento alla storia.

E proprio su Radio Regione Salento, oggi, il Presidente del Consiglio provinciale di Lecce, Giorgio Primiceri, ha annunciato che l’ordine del giorno sull’intitolazione dell’Università del Salento a Giuseppe Codacci Pisanelli, approderà nel prossimo Consiglio provinciale per incassare il ‘sì’ unanime dell’Assise.