“Bancarotta fraudolenta Pane e Cioccolata”, condanne per 16 anni

QuattroStelle

LECCE   –    Sono stati condannati complessivamente a 16 anni, i 4 imputati coinvolti nella presunta bancarotta fraudolenta della società ‘Pane e Cioccolata’. Un processo nato dopo il fallimento della stessa che risale al 2004. 4 anni di reclusione, ciascuno, sono stati inflittia Gianluca Musarò, 38enne originario di Galatina; Egidio Zaccaria, 60 anni, di Taranto, Franco Josè Paradiso, 39 anni, – originario di Valencia e dichiarato irreperibile – e Luigi Musarò, 75enne, originario di Surano.

Secondo l’ipotesi accusatoria i quattro, che nel corso del tempo si sono succeduti come amministratori della società, avrebbero seppur con ruoli differenti occultato i libri e le scritture contabili della società o, comunque, li avrebbero tenuti in modo tale da non rendere possibile la ricostruzione del movimento degli affari della società.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*